We “Save the Arctic”. E tu?

Save the ArcticSiamo arrivati a 1,5 milioni di partecipanti a una delle iniziative più straordinarie di Greenpeace, di cui avevamo parlato qualche tempo addietro, seguendone fin dai primi passi nascita ed evoluzione: “Save the Arctic”, progetto che si propone l’istituzione di un vero e proprio santuario inviolabile nel luogo che oggi rappresenta più di ogni altro il futuro, o la fine, del Pianeta. Un risultato davvero incredibile, il chiaro segnale che ora, da un confine all’altro della Terra, la gente sa e ha tutta l’intenzione di agire per un futuro sostenibile che non salvi solo i nostri figli, ma prima di tutto noi stessi.

Il Polo Nord è in scioglimento, gli orsi bianchi si stanno estinguendo, quest’anno si è registrato un quantitativo impressionante di ondate anomale di afa. Se questo non basta a farci sentire in pericolo, cosa ancora deve accadere? Ora è il momento di agire, l’epoca del “fare” è cominciata da un pezzo, partiamo dai piccoli gesti di ogni giorno e compiliamo oggi, ora la petizione di Greenpeace per raggiungere il nuovo traguardo prefissato: 2 milioni di firme. Noi non vogliamo che gli orsi scompaiano dalla Terra e non vogliamo annegare le nostre coscienze nello scioglimento del Polo Nord; per questo motivo, salveremo l’Artico.

Redazione Attenti all’uomo

Per avere tutte le informazioni sull’iniziativa e firmare la petizione di Greenpeace: sito Save the Arctic.