Vuoi ricaricare il cellulare? Pedala

Caricabatterie da biciclettaAvete mai pensato che l’energia che produciamo pedalando e che su alcune biciclette alimenta il fanalino anteriore potrebbe essere utilizzata anche per altri scopi? Lasciamo in sospeso il quesito e pensiamo un attimo a una delle maggiori difficoltà degli amanti della bicicletta: quella di trovarsi, tutto a un tratto, nel bel mezzo della natura o comunque lontano da casa, con una necessità impellente ma con il cellulare scarico. Ecco allora che Nokia, storica azienda finlandese da sempre attenta allo sviluppo green, ha risposto alla domanda e risolto il problema brevettando un semplicissimo kit che consente di ricaricare il nostro amato telefonino, mentre siamo in movimento e proprio grazie a esso. Come funziona?

Facile, ci sono tre componenti da installare: una dinamo a bottiglia, un caricabatterie e un supporto per il telefono. La dinamo viene collocata sulla parte anteriore della bicicletta mediante una staffa di montaggio, mentre il caricabatterie e il supporto per telefono cellulare vengono fissati al manubrio. Il kit è facilmente removibile, dunque niente paura per potenziali ladri, e comincia a funzionare a una velocità di appena 6 km/h; pedalando per soli 20 minuti a una velocità di 10 km/h è possibile ricaricare un Nokia 1202 per 1 ora di autonomia in conversazione o 74 ore in stand-by.

Un’idea eccellente e decisamente economica che fa sorridere ecologisti e non e che ci consente di viaggiare sereni con la nostra fidata bici; ma sopratutto un piccolo regalo alla natura, visto che a produrre energia sono i nostri muscoli.

Redazione Attenti all’uomo