Sole per tutti

Pannelli solariLo dice Confartigianato: oggi, il solare basterebbe a coprire il fabbisogno energetico delle famiglie di tutto il sud Italia. Un risultato eccellente che segna un nuovo traguardo nel settore dell’energia rinnovabile. Un sorpasso storico avvenuto nel mese di febbraio ha visto (finalmente, aggiungeremmo noi) una produzione di 10.678 GWh da questa fonte energetica, rispetto ai 10.568 GWh dell’eolico. Contemporaneamente crolla, invece, la produzione termica; le fonti tradizionali hanno prodotto addirittura 12.373 GWh in meno.

Questi che vi riportiamo sono risultati importanti che noi di Attenti all’uomo vorremmo vedere migliorare a grandi passi; cogliamo l’occasione per fare una riflessione positiva con voi. Il popolo italiano spesso sembra disattento e poco informato su quelle che sono le opportunità per una svolta positiva in tema di ambiente ed ecologia; tuttavia,  nonostante le molte difficoltà, il periodo storico che stiamo vivendo e una poco chiara politica di sostegno alle rinnovabili, i cittadini hanno comunque creduto e investito nella loro diffusione. Le rinnovabili rappresentano ancora il 26,2% della produzione energetica italiana (contro il 73,8% del termico) ma noi tutti vogliamo credere che questo sia solo l’inizio di un atteggiamento virtuoso generalizzato e contagioso che ci porterà tra pochi anni a riconsiderare del tutto le nostre abitudini di consumo.

Investire sulle rinnovabili, tra l’altro,  non porta vantaggi soltanto in termini ambientali ma anche economici; sempre secondo Confartigianato dal 2007 al 2011, il numero di impianti fotovoltaici installati in Italia è passato da 7.647 a 330.196, un incremento che ha permesso al settore un aumento dell’occupazione dell’11,9% tra il 2010 e il 2011 (numeri straordinari per il nostro paese, sopratutto in questo momento).

Vi esortiamo a sostenere il cambiamento e a informarvi sulle politiche della vostra regione e del vostro comune di appartenenza: forse vi stupirà scovare piani di sovvenzionamento condiviso alle rinnovabili cui potete aderire per installare il fotovoltaico.

Redazione Attenti all’uomo