Con la nuova APP di PETA le petizioni sono a portata di touch

APP PETANon siamo per le strade facili, è vero, ma c’è così tanto da fare per i nostri amici animali e per l’ambiente che quando qualcuno propone una scorciatoia che funzioni e che sia anche una buona idea, ne siamo entusiasti. Sopratutto se arriva da PETA, una delle associazioni più famose sempre in prima linea contro qualunque forma di sfruttamento e maltrattamento degli animali. Se in questi anni avete firmato qualche petizione contro gli zoo, la vivisezione, il circo o la caccia alle foche, con ogni probabilità avete partecipato a un’azione della PETA. Tornando alla “scorciatoia”, vi diamo un’ottima notizia: se avete un iPhone/iPad/iPod o uno smartphone Android potete scaricare la APP, gratuita, di PETA ed essere in prima linea nella lotta per i diritti animali.

Come funziona? Semplice, lanciando l’applicazione avrete a disposizione un elenco di petizioni sempre aggiornato; sfiorando ciascuna di esse si aprirà un modulo precompilato contenente il messaggio di protesta che sarà automaticamente spedito dalla vostra e-mail personale agli indirizzi dei destinatari cliccando un solo tasto, risparmiando molti passaggi. Un altro tasto permette anche l’immediata condivisione su Facebook o Twitter. Facile no? Se tutti facessimo questo gesto ogni giorno, le aziende, i governi e le amministrazioni che scelgono comportamenti scorretti e lesivi della dignità degli animali sarebbero letteralmente sommersi da migliaia di mail di protesta. Ve lo immaginate? Noi si, e ne siamo davvero felici.

L’applicazione permette di fare anche donazioni, sfruttando un modello semplificato per la compilazione del modulo necessario; quindi, non più bonifico bancario, non più bollettini postali o altro, basta scegliere la quota da versare, lasciare alcuni dati, indicare il numero di carta di credito e avviare la procedura.

E in fine, una piccola chicca. Più petizioni inviate più acquisite punteggio, guadagnando gradi nella vostra militanza; potete fare una strepitosa carriera cominciando dal grado di Private Penguin per arrivare, via via, fino a quello di Admiral Ape.

Redazione Attenti all’uomo

Applicazione PETA su iTunes