Microfibra ecologica: da oggi si può

DinamicaUn’azienda di Gorizia, Miko, ha realizzato Dinamica, una microfibra ecologica, eco-compatibile e riciclabile. L’annosa diatriba tra ecologisti e aziende produttrici di tessuti in tecnofibre (quindi diverse da cotone, lana, canapa e altre) potrebbe essere dunque giunta a un nuovo punto di svolta, dal momento che Dinamica è un prodotto con un impatto ambientale decisamente ridotto. Le fibre elastiche sono indispensabili per il confezionamento di corpetti, biancheria intima, sottovesti e altri manufatti particolarmente graditi alle donne (in special modo) ma anche agli uomini. La vestibilità della microfibra si adatta infatti a ogni forma del corpo e risulta gradevole alla vista: ma fino a oggi la sua produzione ha avuto un pesante impatto ambientale, poco gradito a chi ha a cuore l’ambiente.

La microfibra ecologica, invece, è prodotta con un sistema simile a quello del riciclaggio della carta, solo che a essere protagonisti sono poliestere e plastica PET. Con il riciclaggio di quest’ultima si ha una riduzione dell’80% delle risorse: il processo produttivo della microfibra tradizionale sfrutta, infatti, derivati del petrolio e ciò comporta grossi dispendi energetici e emissioni nocive.

Ma non è tutto: Dinamica è a sua volta riciclabile e Miko ha scelto di escludere completamente dai suoi processi la presenza di solventi e sostanze chimiche dannose per la salute dell’uomo e dell’ambiente. Insomma, una notizia eccellente che rende orgoglioso il Made in Italy e che ci lancia un messaggio utile: il progresso può essere decisamente sostenibile.

Redazione Attenti all’uomo