Lista rossa LIPU: 6 specie a rischio estinzione

Aquila del BonelliPraticamente un terzo degli uccelli selvatici nidificanti in Italia: allarmante la percentuale delle specie vulnerabili oppure a rischio estinzione denunciata dalla Lista Rossa Italiana messa a punto dalla LIPU con la collaborazione dell’Università La Sapienza di Roma. Gipeto, capovaccaio, grifone, aquila di bonelli, forapaglie comune e bigia padovana: queste le sei specie che compaiono nella lista “CR” (critically endangered – in pericolo critico) su 270 (numero totale delle specie prese in considerazione. Quindi, il 2,2% è considerato in pericolo critico, ma va sottolineato come il 27,3% sia comunque in pericolo o vulnerabile. Visti i numeri, viene subito naturale chiedersi: perché?

La situazione è dettata come ormai ripetiamo quasi continuamente principalmente da inquinamento, frammentazione e distruzione degli habitat naturali di questi meravigliosi abitanti dei nostri cieli. In pratica hanno difficoltà non solo a nutrirsi, ma a nidificare, a trovare riparo e a vivere la loro vita in modo confacente con le loro necessità. Sono pochi gli animali che riescono ad adattarsi a una vita in simbiosi con l’uomo di oggi; per tutti gli altri, col venir meno di alcune condizioni essenziali per la loro natura il destino si fa davvero incerto.

Vogliamo, tuttavia, chiudere riportando le tre specie che hanno visto un miglioramento delle proprie condizioni rispetto al passato: moretta tabaccata, mignattino comune e rondine rossiccia. Evidentemente, la speranza di migliorare ancora sussiste. Come sempre, dipende anche da noi.

Redazione Attenti all’uomo