La mela è sempre più verde: Apple e le energie rinnovabili

Apple ed energie rinnovabiliSembra davvero che Apple stia tentando di portare il suo genio rivoluzionario nel mondo delle energie rinnovabili: insieme allo schermo solare di cui vi abbiamo già parlato, infatti, è notizia recente quella del deposito di un brevetto (datato 2011) che descrive una turbina eolica in grado di generare elettricità convertendo l’energia ottenuta dal calore, piuttosto che da quella creata dalla rotazione delle pale eoliche. La svolta green della nota azienda statunitense è avvenuta già da qualche anno. Perché?

Forse grazie alle passate campagne di Greenpeace contro materiali e metodi poco ecologici usati in passato, forse per una passione etica di qualche pezzo grosso, forse semplicemente come giusto credo aziendale. A ogni modo, pare proprio che Apple abbia preso seriamente a cuore il tema ecologia a noi tanto caro, avendo portato molti dei suoi prodotti ad avere un vero occhio di riguardo per l’ambiente, tanto da essere certificati EPEAT (strumento di valutazione ambientale dei prodotti elettronici).

Tornando al brevetto, il funzionamento della turbina eolica di cui parliamo è molto semplice, ma alquanto geniale. Infatti durante la rotazione delle pale non è presente la sola l’energia cinetica, ma anche una generazione di calore ed è proprio questa che Apple vuole sfruttare. Attraverso un fluido a bassa capacità termica denominato “working fluid”, che è in grado di mantenere il calore, sarebbe quindi possibile continuare a generare energia anche in quei momenti in cui c’è scarsità di vento.

Che dire. Apple riesce sempre a stupirci con le sue soluzioni geniali e originali, per fortuna sempre più verdi. Chissà se inizieranno a cadere mele dalle pale eoliche!

Redazione Attenti all’uomo