H-earth, vestire la natura per vivere meglio

H-earthSiamo una società ormai “allergica”, o meglio allergizzata, dall’enorme quantità di sostanze sintetiche e spesso tossiche  (piene di derivati del petrolio e di metalli pesanti) con cui veniamo ogni giorno a contatto e che nel tempo provocano sensibilità. Pochi sanno che molti allergeni entrano in contatto col nostro organismo proprio attraverso la pelle e sopratutto si ignora come la qualità della nostra salute e, quindi, vita dipenda anche dall’abbigliamento che usiamo e in special modo dalla biancheria che ci accompagna 24 ore su 24. Da oggi però possiamo contare su una gamma di prodotti etici, anallergici e naturali, grazie a un progetto veramente notevole, tutto italiano, che non poteva non attirare la nostra attenzione: H-earth.

I valori del green pervadono la nostra quotidianità attraverso nuove mode, nuovi alimenti e nuovi stili di vita, tuttavia c’è chi li coltiva da sempre non avendoli mai abbandonati e facendone col tempo una missione chiara, su cui fondare anche il proprio lavoro. H-earth è un’azienda familiare toscana che conta 50 anni di esperienza nel settore tessile e che ha visto passare di fianco a sé tutti i tessuti sintetici che nel tempo hanno rivoluzionato il concetto di biancheria e di intimo. Nonostante le tendenze di mercato, ha continuato a investire nella ricerca sostenibile di materie innovative, totalmente eco, che rispondono all’esigenza di chi non vuole rinunciare alla comodità dei tessuti moderni ma neanche alla salute della propria pelle; oggi la gamma prodotti è davvero ampia ma sopratutto sorprendente perché così amica dell’ambiente e della salute da non sembrare vera. Prodotti addirittura cosmetici li definiremmo noi, perché oltre a essere fortemente curativi per gli sfoghi cutanei mantengono a prescindere giovane e idratata la pelle: in che modo? Dagli slip alle magliette intime tutto è intessuto in modo da avere lo speciale tessuto in amido di mais (fiore all’occhiello dell’azienda) a contatto con la pelle e filati in bambù, fibra di legno e fibra di alghe all’esterno. Una straordinaria combinazione che accelera il processo di dispersione dell’umidità corporea restituendo alla pelle elementi dal grande valore cosmetico, anti radicali liberi e lenitivi.

In particolare, sono due i prodotti di spicco dell’ultima collezione H-earth. Anzitutto Dermaxell, intimo “bio-medicale” trattato con ossido di zinco in grado di prevenire e contrastare irritazioni, dermatiti, psoriasi e anche la candida che molte donne non sanno essere collegata proprio dall’uso di intimo di cattiva qualità, assorbenti e salvaslip. Poi, gli Assorbenti lavabili da donna, sempre in fibra di amido di mais speciale per la sua capacità di attenuare i cattivi odori, antibatterica e igroscopica: questo prodotto non ha cuciture e durante il lavaggio si smacchia totalmente come per magia. Impagabili per un futuro a rifiuti zero, gli assorbenti lavabili H-earth saranno presentati a Milano il 15-17 marzo 2013 durante “Fa’ la cosa giusta”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili di cui vi abbiamo già parlato in passato, sempre più frequentata e seguita in tutta Italia.

Noi di Attenti all’uomo siamo entusiasti di parlare di questo progetto anche perché, in un momento di sofferenza del mercato e di fuga delle aziende, di delocalizzazione e uso di materia prima di scarsa qualità, questa famiglia chiude il suo ciclo produttivo totalmente in Italia, dalla ricerca del prodotto alla confezione, fino alla vendita. I processi produttivi H-Earth sono poi “amici dell’ambiente”: la raccolta differenziata è considerata uno stile di vita, così come il riciclo dei materiali e l’uso di risorse rinnovabili, e d’altra parte come potrebbe essere differente? Come afferma Silvia Bulgarelli, responsabile dell’azienda, “per realizzare un prodotto ecologico e davvero buono occorre avere un pensiero sostenibile”.  E avere un pensiero sostenibile non può che portarci ad acquistare e usare prodotti come quelli di H-earth.

 Redazione Attenti all’uomo

Sito H-earth