Giretto d’Italia 2013

Giretto d'Italia 2013Proprio oggi, 9 maggio, Legambiente, assieme con Fiab e Città in Bici, promuove la terza edizione del Giretto d’Italia, la speciale iniziativa finalizzata alla sensibilizzazione dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni all’utilizzo della bicicletta, straordinario mezzo di trasporto, salutare ed ecologico, che sta diffondendosi in modo esponenziale nel nostro Bel Paese e che fino a ieri era relegato a strumento di nicchia per sportivi o per bambini e adolescenti al parco. Complice la crisi, il costo dei carburanti ma anche, ci piace pensare, una rinnovata coscienza ambientalista e salutista, la bici sta diventando uno dei mezzi di spostamento più utilizzati; una piccola vittoria che tuttavia mal si incastra con le scelte delle nostre amministrazioni che continuano a privilegiare infrastrutture dedicate ad auto, bus e scooter, aggravando tra le altre cose il bilancio ambientale, già più rosso che verde, delle nostre città.

Come spesso vi diciamo, siamo convinti che la salute della Terra e dei luoghi in cui viviamo dipende prima di tutto da noi e dalle scelte che facciamo ogni giorno; anche quando scegliamo di andare a lavoro in bici piuttosto che in metro, in bus o sopratutto in auto stiamo decidendo se aiutare l’ambiente, e quindi noi stessi, oppure no. A questo scopo, come già fatto anche da noi di Attenti all’uomo l’anno passato, sarà possibile partecipare al Giretto d’Italia, campionato nazionale della ciclabilità urbana. Scopo della gara: contare quante persone in città scelgono la bicicletta per gli spostamenti quotidiani e verificare quanto sia un reale mezzo di trasporto nell’ambiente urbano. La finalità? Sensibilizzare i cittadini ma sopratutto obbligare le amministrazioni a rendersi conto della portata del “fenomeno bici” e agire di conseguenza predisponendo un ambiente urbano più sicuro.

Le città che parteciperanno , suddivise in tre categorie (piccole, medie e grandi), sono le seguenti: Bologna, Bolzano, Brescia, Carpi, Ferrara, Firenze, Genova, Grosseto, Milano, Modena, Padova, Parma, Pesaro, Pisa, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Saronno, Schio, Torino, Trento, Venezia, Vicenza.

I check point dislocati nel territorio comunale permetteranno di capire, in ognuna delle città, la percentuale di spostamenti in bici; alla fine della manifestazione saranno assegnate ai 3 comuni vincitori 3 bici in alluminio riciclato (ottenuto dalle lattine), offerte dal consorzio CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio). Vi invitiamo quindi, favoriti dal bel tempo che pare avere invaso tutta l’Italia oggi, a inondare le vostre strade di 2 ruore, perché questa volta non conta tanto percorrere km quanto essere in tantissimi.

Redazione Attenti all’uomo

Sito Legambiente