GAS: servono tanto, ma dove sono? Città Sostenibile parte, a Salerno

Sostenibilità urbanaL’ambiente è il tema caldo di questo secolo, tutti ne parlano ma pochi agiscono realmente, ecco perché, una volta per tutte, occorre una valida sinergia tra associazioni, aziende e privati  perché il futuro sia davvero differente da questo presente, che possiamo definire senza troppi dubbi non sostenibile. Il primo passo stavolta lo fanno Città Sostenibile, giovane associazione senza scopo di lucro che tra le altre cose condivide ideali e figure professionali col nostro progetto Attenti all’uomo, e Legambiente Salerno “Orizzonti” organizzando un dibattito aperto finalizzato a scegliere le pratiche migliori da portare avanti durante il prossimo anno con l’aiuto dei cittadini, la cui voce è spesso ascoltata a comodo.

Le problematiche dell’ambiente urbano sono spesso trattate dai politici in modo allarmistico, quasi da ultima spiaggia; altre volte invece vengono glissate con fare superficiale o peggio con argomentazioni da chiara controinformazione, per continuare a perseguire i propri scopi (incompatibili con un progetto di risanamento ambientale), autorizzando poi nei fatti i comportamenti di chi, già poco informato, trova regolare utilizzare la propria auto che emette fumo nero, trova comodo non fare la differenziata e abbandonare rifiuti per strada, trova corretto occupare spazi non propri, e così via. La verità come al solito sta nel mezzo e soprattutto nell’informazione seria e interattiva: ecco perché l’associazione Città Sostenibile (con sedi operative a Vigevano, Grosseto e Salerno) insieme al circolo di Legambiente Salerno hanno organizzato in data 6 febbraio (a partire dalle 18.00), presso il caffè Verdi di Salerno (piazza Matteo Luciani N°28) un incontro-dibattitto sulla Tutela dell’Ambiente Urbano.

Il tema sarà incentrato soprattutto sulla necessità di costituire Gruppi d’Acquisto Solidali (GAS) per il Fotovoltaico/Solare termico, per gli infissi Coibentati e per la piccola mobilità urbana sostenibile (bici e scooter elettrici), necessari a controbilanciare l’aggressività commerciale delle aziende che distribuiscono questi prodotti senza capitolati precisi e a costi spesso molto sbilanciati e non standardizzati.

Chiunque voglia partecipare a questo primo incontro, a Salerno appunto, è il benvenuto, l’esperienza e il punto di vista di chi è interessato a questi temi sono elementi preziosi e assolutamente benvenuti. L’incontro è aperto a tutte le associazioni e a tutti i portatori d’Interesse che riconoscono che il nostro futuro è solo in Città Sostenibili.

Carlo De Sio
Giornalista
Professionista del Marketing Etico e Ambientale

Sito Città Sostenibile