Attenti all’uomo su Goletta Verde di Legambiente

Goletta VerdeGoletta Verde è attraccata a Salerno, e con essa è sopraggiunta una ventata di entusiasmo e di speranza per chi ogni giorno si impegna per realizzare un Paese realmente sostenibile, partendo dai piccoli progetti. L’inquinamento marino (primo problema di cui si occupa Goletta Verde) non è soltanto un problema circoscritto alla nostra balneazione estiva: in ballo c’è infatti la salute degli ecosistemi marini che influenzano anche la vita sulla terraferma. Dalla salute del mare dipendono l’ossigenazione delle acque, la vita delle creature che lo abitano e non ultimo il clima terrestre; volendo poi ragionare anche in piccolo, la nostra stessa salute è a esso vincolata essendo noi uomini, tra l’altro, ai vertici della catena alimentare e immediatamente interessati dalle sostanze tossiche assorbite da pesci, molluschi e crostacei. Perché dovremmo sentirci responsabili? Semplicemente perché l’inquinamento del mare lo facciamo noi tutti per primi, dalla terra.

Conferenza stampa

L’arrivo di Legambiente nei porti italiani significa allerta ma anche ottimismo; proprio questo ha rappresentato per esempio la presenza alla conferenza tenutasi a bordo di Antonio Vassallo, figlio di Angelo (ex sindaco di Pollica, chiamato dai suoi concittadini “sindaco pescatore”, che ricordiamo essere stato un martire della malavita, avendo nel 2010 pagato con la vita la sua rettitudine e la lotta contro le ecomafie), attualmente impegnato a proseguire il lavoro del padre.

Alessandra De Sio e Michele Bonomo

A bordo erano riuniti con Rossella Muroni, direttrice nazionale Legambiente, e il suo gruppo impegnato nel progetto “Goletta Verde”, i circoli territoriali di Legambiente tra cui quello di Salerno con il suo presidente Gianluca De Martino, il presidente di Legambiente Campania Michele Bonomo e anche noi di Attenti all’uomo, rappresentati da Alessandra De Sio, co-fondatrice del nostro progetto culturale, e Carlo De Sio, responsabile d’esperienza della nostra giovane redazione.

Alessandra De Sio, Gianluca De Martino, Carlo De Sio e Paola Congiustì

Quello che ci unisce alla missione di Legambiente è l’amore per la natura e la fiducia in uno sviluppo sostenibile, ma soprattutto l’impegno quotidiano nel cercare di sviluppare in ogni individuo una coscienza ecologica, attraverso una comunicazione scientifica, obiettiva e che soprattutto faccia presa sui piccoli gesti di ogni giorno di ciascuno di noi. Durante il nostro incontro la missione di Attenti all’uomo ha trovato nuovi alleati, quello che quindi accadrà nei prossimi mesi sarà lo sviluppo di progetti condivisi con i nostri amici delle territoriali campane per affrontare alcune grandi problematiche che da anni stanno mettendo a repentaglio la salute del territorio e dei cittadini.

Alessandra De Sio

Grazie a una collaborazione con lo staff di Goletta Verde saremo inoltre in grado di elaborare i dati raccolti e comprendere quali sono le reali affezioni delle nostre coste: in questo modo saremo in grado di portare ai cittadini una consapevolezza maggiore e progetti di maggiore cura del territorio. Noi siamo entusiasti di questo incontro e speriamo che la nostra comunità crescerà sempre di più, perché questo è il momento di agire e di cambiare assieme le sorti del Pianeta: a partire, perché no, da casa nostra.

Redazione Attenti all’uomo