ADZero, lo smartphone vestito di natura

ADzero BambooUn oggetto davvero singolare che incarna il sogno di ogni ambientalista, ma anche degli amanti del design estremo e della tecnologia di ultima generazione: è lo smartphone in bambù. Ancora prototipo, già sta facendo parlare di sé grazie a un tamtam generale che lo elegge simbolo della reale possibilità che tecnologia e natura si fonderanno sempre di più in un futuro non troppo lontano. ADZero (così si chiama)  è stato progettato e realizzato da due giovani designer di nazionalità diversa, il britannico Kieron-Scott, Chief Designer dell’AD Creative, e il cinese Jerry Lao, Chief Of Operations dell’AD Creative, che hanno unito le forze attraverso il web in un modo molto semplice.

Dopo aver realizzato il progetto design infatti Kieron-Scott lo ha postato online e Jerry Lao, vedendolo, ne ha immaginato le grandi potenzialità, proponendo all’attuale socio la realizzazione di un prototipo montante il sistema Android. Detto fatto, forse presto (si ipotizza ad aprile), sarà lanciato sul mercato dotato addirittura di un sistema operativo personale messo a punto dalla stessa AD Creative.

Non è finita qui, il progetto-sostenibilità legato a questo smartphone va oltre l’idea di impiegare un materiale naturale e a basso impatto ambientale (il bambù è una pianta nota per la sua crescita veloce e per la fibra resistente): ADZero sarà assemblato secondo logiche nuove che garantiscono una forte riduzione dell’impatto ambientale. Insomma non un semplice smartphone di nuova generazione, ma la dimostrazione che basta avere una visione ambiziosa e guardare oltre le consuetudini per imbroccare una strada migliore, più amica dell’ambiente e per questo ancora più evoluta.

Redazione Attenti all’uomo

Sito AD Creative